Buone norme da seguire

Oggi il mondo è alle prese con la malattia del Coronavirus, che si sta diffondendo in tutti i paesi.

Molti paesi europei stanno applicando restrizioni di vario genere agli incontri pubblici, e chiudendo scuole, chiese, e luoghi dove solitamente si riuniscono molte persone.

Per evitare di ampliare ancora di più il contagio, e senza cadere nel panico, ci sono delle buone norme da seguire, indicate in Italia dal Ministero della Sanità pubblica, in Svizzera dalla Confederazione, e in altri paesi dalle autorità competenti, che tutti i cittadini dovrebbero conoscere.

Regole da applicare alla vita quotidiana

Queste regole da applicare alla vita di ogni giorno sono:

– Lavarsi spesso le mani, e in maniera accurata, e non superficiale.
– Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute.
– Non toccarsi con le mani occhi, naso e bocca.
– Coprirsi il naso quando si tossisce starnutisce, con il fazzoletto o la piega del gomito (non con le mani)
– in caso di febbre e tosse restare a casa
– Non prendere antivirali o antibiotici a meno che non siano prescritti dal medico
– Pulire le superfici con cloro o alcool
– usare la mascherina solo se sospetti di essere malato o se assisti persone malate
– evitare le strette di mano e gli abbracci
– gettare i fazzoletti di carta usati in cestini chiusi con coperchio
– recarsi sal medico o all’ ospedali solo previo appuntamento telefonico

Inoltre è bene ricordare che i prodotti Made in China e i pacchi provenienti dalla Cina non portano il contagio, e nemmeno gli animali domestici sono portatori del virus.

Linea diretta coi cittadini

Per qualsiasi informazioni ogni paese ha attivato una linea diretta coi cittadini.
In Italia si può consultare il sito del Ministero della salute e si può chiamare il numero verde 1500 se si ha febbre o tosse, o se si è tornati da una zona a rischio da meno di 14 giorni.

In Svizzera il sito di riferimento è bag.admin.ch ed è attivo il numero 0041-58-463.00.00 per ogni tipo di informazione.

Lascia un commento